Availability

Please use the "Book" button to proceed to booking form. You can use this field for disclaimer text or anything else you want your clients know before booking.

We are sorry, this accommodation is not available to book at the moment

General

Villa Adrienne

This Luxury house with breath-taking view over Guidaloca’s Bay is located 700 meters from the sea and is composed of two separate apartments.

The Penthouse opens up on to a roof top terrace of 100 square meters, with solarium perfectly furnished and features three large and bright bedrooms and a huge living fitted with sofas and armchairs, flat screen TV, dinind area and beautiful with fully equipped kitchen. The kitchen is equipped with high quality appliances, oven and microwave, refrigerator, dishwasher, coffee machine, toaster, and all other kitchen utensils. First bedroom is fitted with a large double bed, wardrobes and large window, opening on to a private terrace, a spacious ensuite bathroom fully equipped, separate shower and bathtub. Second bedroom has a double bed and ensuite bathroom. Third bedroom, has large wardrobes and a wide door leads to a small terrace with views over the sea. The bathroom is fully equipped with shower.

The apartment on 1st floor, instead is composed of a spacious living room with sofas and armchairs, flat screen TV and exit onto a beautiful level roof top terrace, equipped with a 10-seat dining table and with sofa and armchairs offering view over the Guidaloca’s bay and Scopello Village.  The kitchen is to be found next to a beautiful dining room with access to the main terrace and to a 10 square meters terrace; it is completely equipped with high quality appliances, oven and microwave, refrigerator, dishwasher, coffee machine, toaster, and all other kitchen utensils. The three large and bright bedrooms are featured with ensuite bathroom with shower.

Share

Check-in time

From 14:00

Check-out time

Until 12:00

Cancellation / Prepayment

If canceled or modified up to 7 days before date of arrival, no fee will be charged. If canceled or modified later, 100 percent of the first night will be charged. In case of no-show, the total price of the reservation will be charged.

Children and extra beds

All children under 8 years stay free of charge when using existing beds.

Pets

Pets are allowed. Charges may be applicable.

Accepted credit cards

This property only accepts cash payments.

Facilities

  • Air Condition
  • Balcony
  • Beachfront
  • Bed and Linen
  • Car hire
  • Catering services
  • Complimentary breakfast
  • Full Kitchen
  • Hairdryer
  • Heating
  • Ironing Facilities
  • Kitchenette
  • Laundry
  • Linen / Bed Sheets
  • Oven
  • Parking free
  • Room service
  • Safety Deposit Box
  • Seating Area
  • Telephone
  • Toaster
  • Toilet
  • Towels

Activities

Hiking, Guided tours, lorem ipsum dolor sit amet

Internet

WiFi is available in all areas and is free of charge.

Parking

Free private parking is possible on site (reservation is not needed).

We are sorry, there are no reviews yet for this accommodation.

Castellammare del golfo

Castellammare del golfo

La cittadina sorge alle pendici del complesso montuoso di Monte Inici e dà il nome all’omonimo golfo prospiciente il castello, delimitato a est da capo Rama e a ovest da capo San Vito. Nasce come Emporium Segestanorum (porto della vicina Segesta), il luogo, cioè, dove gli Elimi – antico quanto misterioso popolo – esercitavano i loro commerci con le navi straniere. Furono gli Arabi che connotarono il centro – ribattezzato Al Madarig, ovvero “gli scalini”, forse dalla montagna che sovrasta l’abitato – come una roccaforte, resa inespugnabile con la costruzione del fortilizio e come polo di grande importanza commerciale, con l’insediamento della tonnara e del caricatore. Oggi Castellammare, grazie ad un patrimonio di valore inestimabile, costituito dalla straordinaria bellezza naturalistica delle sue coste e del suo immeddiato entroterra, si è giustamente proposta come importante polo di attrazione turistica che molto può offrire ai suoi visitatori.

La spiaggia bianca di ciotoli a Baia di Giudaloca prolunga lo sviluppo costiero, a forma di anfiteatro, del Golfo di Castellammare. Il golfo, che si estende da Capo San Vito a Capo Rama ai piedi dei declivi rocciosi che ne definiscono la visuale a sud, ospita l’omonima cittadina. Le sue principali attività sono legate alla posizione e allo sviluppo del porto che sorge nel luogo dell’antico emporium segestano. In età medievale la città si è sviluppata intorno al Castello Arabo – Normanno, il primo nucleo del centro storico, ancora oggi riconoscibile, collegato originariamente all’abitato da un ponte levatoio. Il castello oggi è stato restaurato, e non soltanto in senso fisico: dell’antica struttura è stato restaurato il concetto di “protezione”, l’idea della “salvaguardia” che adesso, abbattendo ogni ponte levatoio immaginario, si apre al mondo esterno svelando la natura generosa di un’intera cittadina: oggi il maniero è un Polo Museale con il compito di tramandare “La Memoria del Mediterraneo”. Al suo interno, per iniziare, si può visitare il Museo dell’Acqua e dei Mulini.

Tra Castellammare del Golfo e San Vito lo Capo i declivi collinari che degradano fino al mare, in una miriade di piccole baie, annunciano l’inizio della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro. Lo Zingaro ha una superficie di 1650 ettari, una fascia litoranea di circa 7 Km, formata da una costa rocciosa di calcari del Mesozoico, intercalata da numerose calette e caratterizzata da strapiombanti falesie che da un’altezza massima di 913 mt. (Monte Speziale) portano rapidamente al mare. Il paesaggio subacqueo è un continuo susseguirsi di colori e forme. Si comincia dalla sponda dove l’impatto del mare si fa tumultuoso e si adorna del Lithophyllum tortuosum un’alga rossa intricatissima e sfrangiata.

Festa della patrona Maria SS. del Soccorso il 21 Agosto. Rievocazione Storica “Nostra Principalissima Patrona” dell’intervento prodigioso di Maria SS. del Soccorso in favore della città di Castellammare avvenuto il 13 luglio 1718.

La cittadina sorge alle pendici del complesso montuoso di Monte Inici e dà il nome all’omonimo golfo prospiciente il castello, delimitato a est da capo Rama e a ovest da capo San Vito. Nasce come Emporium Segestanorum (porto della vicina Segesta), il luogo, cioè, dove gli Elimi – antico quanto misterioso popolo – esercitavano i loro commerci con le navi straniere. Furono gli Arabi che connotarono il centro – ribattezzato Al Madarig, ovvero “gli scalini”, forse dalla montagna che sovrasta l’abitato – come una roccaforte, resa inespugnabile con la costruzione del fortilizio e come polo di grande importanza commerciale, con l’insediamento della tonnara e del caricatore. Oggi Castellammare, grazie ad un patrimonio di valore inestimabile, costituito dalla straordinaria bellezza naturalistica delle sue coste e del suo immeddiato entroterra, si è giustamente proposta come importante polo di attrazione turistica che molto può offrire ai suoi visitatori.

La spiaggia bianca di ciotoli a Baia di Giudaloca prolunga lo sviluppo costiero, a forma di anfiteatro, del Golfo di Castellammare. Il golfo, che si estende da Capo San Vito a Capo Rama ai piedi dei declivi rocciosi che ne definiscono la visuale a sud, ospita l’omonima cittadina. Le sue principali attività sono legate alla posizione e allo sviluppo del porto che sorge nel luogo dell’antico emporium segestano. In età medievale la città si è sviluppata intorno al Castello Arabo – Normanno, il primo nucleo del centro storico, ancora oggi riconoscibile, collegato originariamente all’abitato da un ponte levatoio. Il castello oggi è stato restaurato, e non soltanto in senso fisico: dell’antica struttura è stato restaurato il concetto di “protezione”, l’idea della “salvaguardia” che adesso, abbattendo ogni ponte levatoio immaginario, si apre al mondo esterno svelando la natura generosa di un’intera cittadina: oggi il maniero è un Polo Museale con il compito di tramandare “La Memoria del Mediterraneo”. Al suo interno, per iniziare, si può visitare il Museo dell’Acqua e dei Mulini.

Share

Sports & nature

Tra Castellammare del Golfo e San Vito lo Capo i declivi collinari che degradano fino al mare, in una miriade di piccole baie, annunciano l'inizio della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro. Lo Zingaro ha una superficie di 1650 ettari, una fascia litoranea di circa 7 Km, formata da una costa rocciosa di calcari del Mesozoico, intercalata da numerose calette e caratterizzata da strapiombanti falesie che da un'altezza massima di 913 mt. (Monte Speziale) portano rapidamente al mare. Il paesaggio subacqueo è un continuo susseguirsi di colori e forme. Si comincia dalla sponda dove l'impatto del mare si fa tumultuoso e si adorna del Lithophyllum tortuosum un'alga rossa intricatissima e sfrangiata.

Culture and history info

Festa della patrona Maria SS. del Soccorso il 21 Agosto. Rievocazione Storica "Nostra Principalissima Patrona" dell’intervento prodigioso di Maria SS. del Soccorso in favore della città di Castellammare avvenuto il 13 luglio 1718.

Read more